Allucinante: ecco chi si ribella ai Musulmani. “Per ogni nostro morto, bruceremo una Moschea!” Ecco la novità!

 

C’è chi davvero si è stufato del terrorismo islamico ed è pronto a passare al controattacco in questo modo violento.
Stiamo parlando dei monaci buddisti che ora potrebbero rendere pan per focaccia.
Una frase choc: “Per ogni buddista ucciso, bruceremo una moschea”, detta da un buddista ha fatto scoppiare il putiferio e crescere l’attenzione.

Il monaco è stato subito “scomunicato” dal suo ordine, per queste parole forti.
Ma è anche vero che la sua non era una voce isolata di un solo “pazzo”, perché sono tanti i buddisti che la pensano come lui. Sono tanti i buddisti, e in particolare i monaci che si pongono sulla sua stessa linea.

Infatti su Libero Quotidiano leggiamo che il suo non era una caso isolato:

Sulla stessa linea si pone un altro monaco, Wirathu, conosciuto come il “Bin Laden birmano”: “Non è il momento per la calma. E’ il momento di reagire”.

La Stampa riporta come la paura dell’invasione islamica sia diffusa in Thailandia, in Birmania e nello Sri Lanka, nonostante i buddisti siano a maggioranza schiacciante in quelle regioni (sopra al 70% ovunque). Lo stato d’assedio è denunciato da molti monaci ed incitano a reagire, così si esprime Wirathu:

“I musulmani si riproducono in fretta, ci rubano le donne, le violentano. Vorrebbero occupare il nostro Paese. Ma non glielo permetterò. La Birmania deve restare buddista.”

C’è chi, forse, è pronto a ripagare con la stessa moneta i delitti dei musulmani.

Voi cosa ne pensate?
Diteci la vostra. Lasciateci un commento a questo articolo sulla nostra Pagina Facebook!
Grazie.

Foto Credit: Lindro.it

 

Fonte:  https://adessobasta.org/

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

escort balikesir izmir escortlar isparta escortlar escortlar bursa