Tutti i nomi della squadra Leghista nel nuovo Governo!

MATTEO SALVINI, MINISTRO DELL’INTERNO E VICEPREMIER

Il Capitano conquista l’ennesimo grande obiettivo della Lega, il segretario sarà ministro dell’Interno e vicepremier con il compito di invertire le rotte dei barconi in arrivo dall’Africa.

Su di lui sono già stati scritti numerosi libri ma sul Populista possiamo ricordare che Matteo, nato il 9 marzo 1973, si è iscritto alla lega nel 1990 prendendone la guida della Lega nel 2013 quando il Movimento era al minimo storico del 4 per cento, per portarla all’attuale 25%. Matteo Salvini, milanese e milanista doc, 44 anni, è giornalista professionista e il leader politico italiano più popolare nelle reti social: su Facebook è seguito da oltre 2 milioni di fan, 740mila follower su twitter. Guida il partito con pigli fraterno e la sua principale caratteristica da leader è l’essere in grado di avere un profilo militante e nel contempo essere riconosciuto come un abile stratega politico.

GIULIA BONGIORNO, MINISTRO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

E’ stata eletta senatrice a marzo con la Lega. Avvocato dei vip, parlamentare da sempre schierata con il centro-destra, ma anche nota per le sue battaglie a favore delle donne, con la fondazione Doppia difesa cui ha dato vita con Michelle Hunziker. Ha un curriculum di peso Giulia Bongiorno, 52 anni, palermitana, indicata come ministro della Pubblica Amministrazione nel governo Conte.

 

GIAN MARCO CENTINAIO, MINISTRO DELL’AGRICOLTURA

Capogruppo della Lega al Senato, Gian Marco Centinaio, ministro dell’Agricoltura del governo Conte, è nato a Pavia nel 1971. Lombardo doc, si è laureato nel 1999 in Scienze politiche con indirizzo economico-territoriale all’Università di Pavia. Tesserato nella Lega già a 19 anni, diventa militante nel 1994. La sua carriera istituzionale inizia nel 1993 come presidente del Comitato di quartiere Città Giardino, poi come consigliere comunale di Pavia fino al 2009, quando viene eletto vicesindaco e assessore alla Cultura. Dal 1999 al 2005 è segretario cittadino della Lega di Pavia e poi componente del direttivo cittadino. Approda a Palazzo Madama dopo le Politiche del 2013 diventando senatore della Lega. Da luglio 2014 è capogruppo al Senato e mantiene lo stesso incarico dopo il voto del 4 marzo.

ERIKA STEFANI, MINISTRO DEGLI AFFARI REGIONALI

Nata a Valdagno (VI) nel 1971, avvocato, Erika Stefani è entrata in politica alle amministrative del 1999 come consigliere del comune di Trissino. Prima di approdare in Parlamento ha maturato una lunga carriera a livello amministrativo e territoriale. Alle elezioni comunali del 2009 si è presentata come candidata del Carroccio a Trissino, è stata eletta e ha ricoperto le cariche di vicesindaco e assessore all’Urbanistica. Nel 2013 è stata eletta senatrice. Durante la legislatura, è stata vicepresidente del gruppo Lega dal luglio 2014, membro della Giunta delle elezioni e elle immunità parlamentari, componente della commissione Giustizia. Inoltre ha fatto parte della commissione parlamentare di inchiesta sul femminicidio e su ogni forma di violenza di genere; del Comitato parlamentare per i procedimenti di accusa; della commissione parlamentare per l’infanzia e l’adolescenza. E’ stata anche membro della commissione di inchiesta sul rapimento e sulla morte di Aldo Moro.

LORENZO FONTANA, MINISTRO DELLA FAMIGLIA E DISABILITA’

Vicesindaco uscente di Verona e parlamentare. Dalla Fiera di Verona al governo, passando per il Parlamento Europeo. La carriera politica di Lorenzo Fontana, neoministro alla Famiglia e alle disabilità, si è sviluppata tutta nella Lega. Nato a Verona nel 1980, dipendente dell’Ente Fiera, laureato in Scienze politiche e in Storia della civiltà cristiana, dopo essere stato consigliere comunale di Verona, nel 2009 Fontana è stato eletto per la prima volta al Parlamento Europeo, diventando capodelegazione del gruppo della Lega. Nel corso della legislatura al Parlamento Europeo è stato relatore di diversi progetti tutti a favore della famiglia.

GIANCARLO GIORGETTI, SOTTOSEGRETARIO ALLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO

Il “Gianni Letta” della Lega: Giancarlo Giorgetti, classe ‘66, è il nuovo sottosegretario alla Presidenza del Consiglio del governo targato Giuseppe Conte. Entra in Parlamento nel 1996. Dal 2001 al 2006 e dal 2008 al 2013 è stato presidente della commissione Bilancio della Camera. Schivo, riflessivo, pontiere nato, Giorgetti si occupa da decenni dei rapporti della Lega con gli altri partiti ma ne è anche un po’ l’ambasciatore presso le più alte istituzioni e le sedi diplomatiche straniere. Nel 2013, tra l’altro, viene nominato dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano membro del Gruppo dei Saggi. Diversi i provvedimenti in cui c’è stata la sua impronta, dalla legge 40 sulla procreazione assistita alla manovra economica varata nella convulsa estate del 2011.

GIOVANNI TRIA, MINISTRO ECONOMIA

Romano, classe ‘48, Preside della facoltà di Economia di Tor Vergata, Giovanni Tria è il neo ministro dell’Economia. Laurea in giurisprudenza alla Sapienza nel ’71, più di 35 anni di esperienza accademica e professionale nel mondo dell’economia, Durante la sua lunga carriera ha spaziato tra sviluppo, ciclo economico e crescita, investimenti pubblici e ruolo della governance. Un corposo curriculum che lo vede tra l’altro membro dell’American Economic Association e delegato del governo italiano nel Board of directors dell’Ilo (International Labour Office).

PAOLO SAVONA, MINISTRO AFFARI EUROPEI

Laureato in Economia nel 1961, specializzato al Mit di Boston, entrato nell’ufficio studi della Banca d’Italia, direttore generale di Confindustria e tra i fondatori dell’università romana dell’associazione degli imprenditori Luiss, presidente del Fondo interbancario di tutela dei depositi, di Impregilo, di Gemina, degli Aeroporti di Roma. Il suo principale incarico politico è stato quello rivestito tra il 1993 e il 1994 come ministro dell’Industria, del commercio e dell’artigianato durante il governo tecnico di Carlo Azeglio Ciampi, anche se tra 2005 e 2006 Savona è stato anche capo del Dipartimento per le Politiche Comunitarie della presidenza del Consiglio dei ministri e coordinatore del Comitato Tecnico per la Strategia di Lisbona durante il governo Berlusconi.

MARCO BUSSETTI, MINISTRO ISTRUZIONE

56 anni, ha conseguito la laurea specialistica magistrale in scienze e tecniche delle attività motorie alla Cattolica di Milano. E’ stato insegnante di educazione fisica, dirigente scolastico e infine dirigente di un Ufficio scolastico regionale della Lombardia. E’ stato anche professore di legislazione scolastica per la Cattolica di Milano e Pavia.

ilpopulista.it

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

escort balikesir izmir escortlar isparta escortlar escortlar bursa