Il prete predicava accoglienza, ma su quei minori stranieri praticava tutto questo.

Il quotidiano La Verità, senza mezze misure, ha ricostruito la vicenda di padre Antonio Zanotti, 71 anni, fondatore della comunità Oasi 7 per profughi e minori in difficoltà.

Ma secondo l’accusa, quei minori il frate se li sarebbe portati a letto. Secondo ilCorriere,pare che in Vaticano e alla Procura di Roma sia stata depositata una denuncia. Si parla anche di foto e filmini a luci rosse con minori.

Ad aggravare la situazione, anche il sospetto che l’accoglienza di quei minori stranieri al francescano, l’anno scorso sono stati versati contributi per 8 milioni di euro.

Ma, scrive La Verità, “il sospetto è che con i soldi dei cittadini italiani, destinati alla famosa accoglienza, padre Zanotti avrebbe condotto una vita lussuosa e lussuriosa”.

Il racconto di una della vittime è inquietante. Sostiene di essere stato obbligato a diventare l’amante del frate. Si stupisce del lusso ostentato dal religioso.

“Ci vogliono i soldi, caro mio. Io ne ho tanti e tu non hai niente”, gli avrebbe detto il frate. Il minorenne spiega di aver tentato anche il suicidio e rivela di minacce e percosse quando tentò di scappare.

“Mi trovavo nella stazione di Bergamo quando due albanesi che conoscevo, perché residenti nella comunità di padre Zanotti, mi hanno circondato e riempito di pugni e schiaffi, lasciandomi a terra sanguinante, non prima di avermi detto: non tornare più là dentro e vedi di stare molto lontano da qui”, racconta. Se le accuse saranno cofermate, sarà la Magistratura a decidere il da farsi.

Fonte: Il Populista

Foto credit: ilpopulista

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

escort balikesir izmir escortlar isparta escortlar escortlar bursa